A piedi,  Austria,  Autobus,  Bicicletta,  Europa,  Galleria fotografica,  Racconti di viaggio,  Viaggi brevi,  Weekend

Vienna e i suoi panorami!

Vienna è una di quelle città che rimane nel cuore di chi la visita. La sua austera ed imperiale bellezza si fonde perfettamente con il suo giovane stile di città Europea. 

Da dove cominciare? Dall’alto direi! Si, perché Vienna è una città che vi consiglio vivamente di visitare passeggiando lentamente e sfruttando l’efficiente sistema di tram e metropolitane che può portarvi ovunque. Quindi, da bravi esploratori, una prima vista dall’alto della città vi permetterà di cogliere al meglio le sue bellezze e di crearvi una perfetta mappa del vostro tour!

Zaino in spalla allora e preparatevi alla salita della meravigliosa torre meridionale dello Stephansdom! Indiscutibile cuore di Vienna, il Duomo di Santo Stefano, capolavoro gotico, si trova al centro della capitale. La struttura domina letteralmente la città, sormontata da un coloratissimo tetto di tegole smaltate decorate con motivi a rombo e con aquile imperiali. Sotto il duomo si trovano le catacombe con le spoglie degli imperatori e all’interno un magnifico pulpito di pietra gotico domina la navata centrale. Accanto al duomo, invece, si innalza l’incredibile Südturm (torre meridionale) dalla cui piattaforma panoramica si gode una vista spettacolare della città e sui tetti della Innere Stadt. Vi aspettano ben 343 scalini letteralmente da scalare in uno spazio angusto e claustrofobico (si passa a fatica uno alla volta), ma diamine se ne vale la pena!!

Dalla sommità della Südturm avrete potuto studiare il vostro percorso. Una volta scesi iniziate a camminare per visitare il fantastico centro storico puntando verso il complesso di palazzi asburgici dell’Hofburg. L’imponente complesso dell’Hofburg fu la dimora imperiale degli Asburgo per oltre 600 anni e oggi ospita numerosi musei oltre ad essere la residenza del presidente della Repubblica, la sede della Biblioteca Nazionale e di vari uffici pubblici.

Dopo esservi affacciati silenziosamente ad osservare dall’esterno le stalle dei celebri cavalli Lipizzani della Scuola di Equitazione Spagnola (visitabile su prenotazione a pagamento) proseguite verso l’innovativo Museums Quartier passando per l’antica Corte degli Svizzeri, la Piazza degli Eroi (Heldenplatz), le arcate della Porta Esterna del Palazzo (Äusseres Burgtor) e la bellissima Maria-Theresien-Platz. Bellezze classiche e moderne si fondono alla perfezione, amo enormemente questa zona di Vienna così affascinante e innovativa. Troverete musei di ogni tipo e gusto, nessuno rimarrà deluso! Personalmente, vista la mia passione per la fotografia, ho un debole per il Naturhistorisches Museum, dove in alcuni giorni ed orari le visite guidate del tetto regalano primi piani sugli edifici e ampie vedute della città. Lasciatevi rapire dal cuore di Vienna, non potrete più farne a meno!

Storditi dalla bellezza che vi circonda, vi consiglio una rifocillante pausa in una Kaffeehäuser o in uno dei caratteristici Beisln (dolce o salato, per tutti i gusti!). Ancora meglio, riposatevi nei fantastici giardini del centro, perché poi vi attende una lunga passeggiata fino ai bellissimi Giardini barocchi del Belvedere (ingresso gratuito ai giardini, a pagamento ai palazzi) con vedute sullo skyline di Vienna, lo Stephansdom e la Hofburg! Il Belvedere è una stupenda reggia settecentesca che, sebbene sia collocata al centro della città, dà l’impressione di essere ad anni luce di distanza. Immensi giardini simmetrici perfettamente curati e decorati da gruppi scultorei si alternano a bellissime fontane e specchi d’acqua. Visitando i due bellissimi palazzi dedicati ai più prestigiosi artisti austriaci potrete ammirare Il bacio, celeberrimo quadro di Gustav Klimt.

Rimanete a Vienna tutto il tempo che potete per poterla vivere a pieno, ma se avete solo un paio di giorni a disposizioni potete completare questa già pienissima giornata con una visita al divertente Prater! Eh si, a Vienna c’è sempre un panorama da ammirare! Sarà per questo che mi piace così tanto!? Chissà! Di certo, seppur super turistica come esperienza, vale comunque la pena anche un rapido giro sulla famosa Riesenrad, storica ruota panoramica del Prater costruita nel 1897, per fotografare dall’alto al tramonto i memorabili panorami di Vienna!

Come cominciare la nuova giornata? Con una bella gita fuori porta alla Schloss Schönbrunn! Grazie alla metropolitana potete facilmente raggiungere il magnifico palazzo rococò che un tempo fu la residenza estiva degli Asburgo. E’ il luogo perfetto per farsi un’idea dello sfarzo, della ricchezza e dell’immenso patrimonio dei sovrani d’Austria. Potete visitare le sale del palazzo o semplicemente godere dei favolosi giardini che circondano lo Schloss Schönbrunn fino ad arrivare all’elegante Gloriette. Con un biglietto a parte potrete salire in cima alla Gloriette da cui godere di una vista favolosa del palazzo con la città di Vienna sullo sfondo. Ancora panorami!

Rientrati a Vienna è sicuramente arrivato il momento di un giro in tram lungo la Ringstrasse, una delle vie più sontuose d’Europa. Si tratta di una strada costruita lungo il tracciato delle vecchie mura della città che, dopo aver difeso Vienna dagli attacchi dei turchi nel XVI secolo, furono demolite nel corso dell’Ottocento e sostituite da un elegante boulevard ad anello, fiancheggiato da prestigiosi edifici di rappresentanza, palazzi nobiliari e alberghi imponenti. La monumentale cornice di edifici circonda tuttora gran parte della Innere Stadt, separando il centro dai caratteristici Vorstädte (distretti interni).

Si può percorrere la Ringstrasse con il Ring Tram, ma è molto più economico e divertente farlo con i normali tram urbani (Tram n. 1 in direzione nord-ovest da Schwedenplatz, poi tram n. 2 alla fermata Stadiongasse/ Parlament, Dr-Karl-Renner-Ring, Burgring o Kärntner Ring-Oper, e rientro in Schwedenplatz). Il giro in tram è bellissimo e potrete ammirare da vicino una delle zone più belle di Vienna!

Sfruttando i tram locali non avrete a disposizione l’audio guida d’accordo, però vi potete rifare approfittando del tempo di trasferimento tra il tram n.1 ed il n.2 assaggiando un gustosissimo Wurst (würstel) da comprare lungo la strada in uno qualunque dei Würstelstände (chioschi di Würste) sparsi per la città. Di norma viene servito in un panino o con una fetta di pane e accompagnato da senape ma ne esistono almeno una decina di varietà. Delizioso, provare per credere! Io vi consiglio quello ripieno di formaggio (Käsekrainer) anche se lo digerirete chiaramente dopo una settimana!

O viceversa, sempre sfruttando gli stessi tram e con una piccola passeggiata a piedi, per mangiare potete andare al Naschmarkt, il mercato più grande e famoso di Vienna. Oltre alle numerose bancarelle che vendono prodotti freschi da tutta l’Austria e dal resto del mondo, ha molti chioschi alimentari che si sono trasformati in veri e propri ristoranti.

E per concludere al meglio la vostra giornata la fascinosa Vienna ha in serbo una meraviglia che vi saprà incredibilmente stupire! Io sono rimasto letteralmente senza parole visitando le opere dell’artista Friedensreich Hundertwasser nel quartiere di Landstraße! L’Hundertwasserhaus è un complesso di 50 appartamenti popolari (prezzi di affitto di 5 euro al metro quadro) realizzato nel 1986 dall’architetto Hundertwasser con lo scopo di infondere allegria e gioia di vivere alle persone meno abbienti della città. Le facciate del complesso sono coloratissime e vivaci, decorate con fantasiose ceramiche e realizzate senza alcuno spigolo vivo! Letteralmente incredibile! Nello stesso quartiere vi consiglio assolutamente di visitare il museo KunstHausWien, progettato sempre da Hundertwasser, che ospita l’unica esposizione permanente al mondo delle opere di Hundertwasser e mostre temporanee di altri artisti. Imperdibile una pausa caffè nel bar/ristorante del museo!!!

Spero che questi suggerimenti vi possano essere utili, in ogni caso comunque sceglierete di visitare Vienna ne rimarrete stupiti vedrete. Io non posso far altro che ribadire che una vista dall’alto apre sempre i nostri orizzonti ed in questo caso vi mostrerà in modo unico il cuore di questa meravigliosa capitale Europea!

Viaggiare per conoscere, viaggiare per emozionarsi. Anni fa ho siglato un patto, mi avrebbero portato sempre più a Nord ed io avrei raccontato tutto con le foto. E così è stato. E la passione per la per fotografia è diventata man mano sempre più parte integrante dei miei viaggi. Per lasciare nella memoria un ricordo indelebile non solo delle immagini che i nostri occhi hanno potuto osservare ma soprattutto delle sensazioni che in quei momenti hanno attraversato tutti i nostri sensi. Mi piace perdermi nella natura e viaggiare a piedi o in bici, modi lenti ed adatti a farci vivere e comprendere a fondo i luoghi che visitiamo. In questo blog mi divertirò con i miei amici a raccontare come in un diario le nostre avventure, con le parole ma soprattutto attraverso la luce della fotografia!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Instagram